NOTE BIOGRAFICHE
IVO BATOCCO


Ivo Batocco nasce a Cingoli, in provincia di Macerata, nel 1944. Nel 1949 la famiglia si trasferisce
a Santa Maria Nuova (AN) dove Ivo vive l'infanzia e la giovinezza.
Dal 1956 al 1959 compie gli studi superiori nei conventi dei Frati Cappuccini di Jesi e Fermo.
Da ragazzino apprende i primi rudimenti dell'arte nello studio di suo cugino Raul Batocco
pittore e docente all'Accademia di Belle Arti di Macerata. La sua prima apparizione come artista
risale al 1968 alla galleria d'arte "Il Centro" per il "Premio Avis" della città di Jesi (AN).
Dal 1970 seguono vari trasferimenti, da Olgiate Comasco (CO) a San Lorenzo in Campo (PS)
e Filottrano (AN). Nel 1975 arriva a Cattolica (RN) dove rimane fino al 1994, ma il richiamo della
terra natia lo riporta a Cingoli. Dal 1972 si dedica completamente alla professione di pittore.
Nel 1977 apre un proprio studio a Cattolica (RN). In questi anni partecipa a oltre cinquanta concorsi
e collettive di pittura. Nel 1980 conosce P. Annigoni che influirà fortemente sul suo percorso artistico.
Nello stesso periodo entra in contatto con lo scultore e pittore G. Toccafondo, i pittori G. Bardeggia
E. Vites e G. Di Carlo. Nel 1985 fonda a Cattolica il "Convivio d’arte Emilio Filippini" dove insegna
disegno e pittura. Dal 1982 al 1990 collabora con la casa editrice Coeckelberghs di Stoccolma dove
ha l'occasione di frequentare la scrittrice G. Melinescu per la quale realizza le copertine dei romanzi
"Tradet i blasten" (L'albero nel vento) e "Gatans Drottning" (Via della Regina), pubblicati in varie lingue.
Nel 1984 incontra il collezionista P. Lorgè che diventerà il suo referente per le varie esposizioni tenutesi
nello stato di Lussemburgo e Svizzera. Nel 1989 l'eliografia Repro Centro Edy Bernasconi di Lugano gli commissiona una cartella di sette litografie e l'anno seguente, in collaborazione con la filiale della Den Norske Creditbank di Lussemburgo organizzano una personale dell'artista nel Palazzo dei Congressi di Lugano dove conosce l’architetto M. Botta. La sede centrale, Den Norske Creditbank di Oslo, include nella sua fondazione alcune opere di Batocco e allestisce la filiale di Lussemburgo con litografie, grafiche e oli. Inizia così la frequenzadi Batocco in Lussemburgo - dove il Comune di Hesperange gli concede nel 1995 la cittadinanza onoraria e organizza una personale presso la Pinacoteca Comunale in occasione dell'Anno Culturale.
Sempre negli anni Novanta, l'artista entra in contatto con lo scultore V. Trubbiani, il pittore L. Rincicotti
l'incisore W. Valentini e lo scultore A. Pomodoro. L’attività di illustratore continua con la realizzazione delle copertine di CD musicali per artisti di fama internazionale, dal pianista del teatro La Scala di Milano, P. Zannini al gruppo jazz Swinger Big Band in sodalizio con il noto clarinettista Henghel Gualdi. Inoltre, illustra il libro di poesie dell’amico pittore e drammaturgo spagnolo José Guevara e le poesie "Ritmi del tempo" di A. Maria Zannini. Le sue opere sono utilizzate per le copertine di: "Con Lucidità e Audacia" pubblicato in italiano spagnolo e inglese per il "Capítulo General Extraordinario, Asis 2006" e "Acta Ordinis Fratrum Minorum 125" pubblicato
dall'Ufficio Comunicazioni O.F.M. Roma. P. G. Mandolini O.F.M. gli commissiona un ritratto di San Pacifico, per la copertina dell'opera agiografica "Pacifico da Sanseverino".
La "SFO of Macao and Hong Kong" pubblica un libretto sulla vita di San Francesco in lingua cinese.
Due sue opere "San Francesco e il Vangelo" e "San Francesco e la Sua Missione" sono state utilizzate
per la realizzazione della copertina e della retrocopertina. La casa editrice Editions Du Signe di Strasburgo pubblica un libretto tascabile in undici lingue "Lodate e Benedite" - Preghiere di San Francesco - illustrato con alcune sue opere. Realizza inoltre la copertina di "Epigrafe sulla Pelle" di S. Francucci e P. Valenti, edito dalla E.C.B. Il giornalista sportivo A. Pistilli gli fa realizzare una caricatura di M. Palanca, famoso calciatore degli anni
70-80, come copertina del libro "Il Mio Calcio".
Nel giugno del 2000 consegna personalmente al Papa Giovanni Paolo II, insieme a una delegazione guidata
dal vescovo di Senigallia O. Fusipeci, un ritratto raffigurante Sua Santità in un momento di raccoglimento
e preghiera. Ha realizzato anche opere sacre, come "L'Annunciazione" e "L'incontro con Simeone" collocate
ai lati dell'altare maggiore della chiesa "La Santa Famiglia" di Collina di Santa Maria Nuova (AN).
Nel 2002 realizza un monumentale trittico "Francesco e la Sua Missione" per la Sala Conferenze della
Pinacoteca Francescana di Falconara Marittima (AN).
Nel 2003 esegue un'opera di grande dimensione "Terra madre" collocata nella "Sala Verdi" del comune
di Cingoli. Nel 2004 gli viene commissionata una crocifissione che verrà collocata sopra l'altare maggiore della
"Chiesa di San Francesco" di Macerata e un trittico raffigurante S. Giacomo della Marca, San Bernardino
da Siena e San Giovanni da Capestrano, per la cappella laterale.
Nel settembre 2005 la famiglia Mastri, Zannini, gli commissiona l'opera "Fides et ratio" ultimata nello stesso
anno e posizionata nella scalinata della hall dell'auditorium "Divina Pastora" di Collina (S. Maria Nuova - AN)
Il Comune di Bertrange in Lussemburgo nel 2004 gli fa realizzare una serie di grafiche per arredare le aule
della nuova scuola di musica "E'cole de Musique - Arca" e un monumentale polittico "Il suono di Euterpe nel
cielo", installato nel settembre 2005.
Nel 2006 per i Frati Cappuccini di Macerata completa l’opera “San Serafino da Montegranaro" allocata nella
cappella laterale della loro chiesa.
Nello stesso anno per la Curia Generale dell'Ordine dei Frati Minori (Roma) realizza una pala dal tema
"San Francesco Accogliente".
Il Comune di Monteroberto alla fine del 2007 gli propone una personale nell'ottocentesca Villa Salvati.
Realizza 25 opere e una serie grafiche sulla vita dei clochard che verranno poi presentate a settembre
dello stesso anno. Viene pubblicato un catalogo della mostra, "Le vie della solitudine - Umanità senza traccia" curato dagli storici dell'arte S. Papetti e A. Mazzacchera. Viene inoltre realizzato un DVD, corredato da appunti dell'artista e letti dal noto doppiatore L. Violini accompagnato dalle musiche del duo di fama internazionale P. Zannini pianista alla Scala di Milano, e il sassofonista M. Marzi.
Nel 2009 realizza per la Curia Generale O.F.M. di Roma i ritratti dei Ministri Fr. G. Bini e dell'attuale Ministro
Fr. José Rodríguez Corballo che verranno successivamente collocati nel salone dei ritratti dei precedenti
Ministri Generali dell'Ordine.
A giugno del 2010, in occasione dell'inaugurazione del rimodernamento del Centro Atert, il comune
di Bertrange gli organizza una personale dal tema "Frammenti" - una mostra di piccole e medie opere che
ripercorrono le varie fasi artistiche, di circa 40 anni. Nello stesso anno realizza su commissione di P.R. Lupi
il ritratto di "Fra Marcellino da Capradosso" che verrà collocato nel convento dei Frati Cappuccini di Fermo.
Il "Museo Regionale dell' Emigrazione -Pietro Conti" di Gualdo Tadino, nel 2011 in occasione della
presentazione del progetto di restyling, inserisce una sua opera nel museo e la utilizza come nuova visual
identiy. Nell'ottobre 2012 l'Ambasciata d'Italia in San Marino e la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri e
Politici della Repubblica di San Marino presentano l'antemprima di mostra La rotta della speranza di
Ivo Batocco nelle sale del Museo dell'Emigrante di San Marino e una parte delle opere resteranno esposte
dal 21 ottobre al 15 novembre. La mostra di oltre sessanta dipinti e disegni di Ivo Batocco, dedicata
all'emigrazione italiana, è stata poi integralmente esposta all'Ancien Musée de Peinture di Grenoble
(dal 3 al 19 maggio 2013) ad opera della Ville de Grenoble, del Consolato Generale d'Italia in Lione e del
Consolato della Repubblica di San Marino in Grenoble.
Nel 2013 la stessa mostra itinerante si sposta a Lussemburgo al "Centre Culturel De Rencontre Neumunster"
prestigioso Polivalente Lussemburghese, dal 25 luglio al 23 settembre- coadiuvato dal Comune
di Bertrange (LU). Di seguito la mostra approda al Museo di Roma in Trastevere, dal 9 novembre al 8 dicembre 2013 A chiusura del ciclo programmato dal 13 settembre al 16 novembre 2014 la mostra termina il suo primo ciclo nel Museo della Porziuncola ad Assisi.
Nel 2015 considerando il grande successo ottenuto nelle precedenti mostre (oltre 25000 visitatori) si riapre
un nuovo ciclo di mostre itineranti a partire da Cattolica (Rimini) dal 31 ottobre, al 13 dicembre 2015
al Palazzo del Turismo, poi prolungata al 6 gennaio 2016.


^ Torna a inizio pagina

Canada Goose jacket
NIKE Air Max Classic
mini scontatissimi Australia UGG
Billige UGGs salg australia
Botas tipo UGG
NIKE Air Max damen
UGG dame
Canada goose herren sale
Doudoune Canada Goose Homme
Doudoune Canada Goose Femme